LUNA PIENA IN PESCI: RICONOSCERE L'ILLUSIONE - OLLìN

Tutti nasciamo illusi. E' dura lasciare andare l'illusione del bambino che vorrebbe vedere il Mondo armonioso e pieno di bontà, lo stesso che cercava in famiglia e non sempre ha avuto. E' dura vedere che la realtà è così diversa, che non esistono le storie d'amore che durano per sempre, le principesse e i principi azzurri,  le zucche che diventano carrozze e i bellissimi uomini o donne che vengono a salvarti dal dolore che hai dentro. E' dura accettare che esiste la morte, l'insicurezza, la fame, la violenza, l'ignoranza, la debolezza, le persone arrabbiate, offensive, distratte, false..... è molto dura. E' dura che ci possono abbandonare, tradire, rifiutare, umiliare, giudicare.... è dura che lo possiamo fare anche noi e non lo accettiamo. E' dura che ci possono trattare male, magari proprio le persone che vorremmo più vicine, possono lasciarci e urlarci contro. Perdere i propri cari, magari con dei sospesi e dei non detti, magari con rancori che una buona dose di amore avrebbe risolto in un istante. Potrei andare avanti.....ma credo sia sufficiente così.

 

E' durissima accettare che siamo umani, me ne rendo conto. Ma se ci attacchiamo a degli ideali non realistici, staremo rincorrendo chimere che non esistono e la delusione e il dolore può solo aumentare. Esistono i virus, esiste la malattia, esiste la morte. Esistono animali che si mangiano tra loro per un equilibrio che include anche la morte. L'essere umano non uccide o fa male per difesa e sopravvivenza come gli animali, ma perché ha acquisito un cervello più complesso che gli dovrebbe servire a elaborare se stesso e diventare migliore, sapendo gestire i suoi stati di animo, comunicazioni, azioni nel mondo. Se questo neocortex non viene allenato e si impara ad usare, così come l'intelligenza razionale, non funziona da solo. Allora, rimaniamo nello stato di sopravvivenza basico, alla ricerca di riempire quei bisogni di base che tutti abbiamo e che, per essere umani, non andranno mai via. Il lavoro su di sè, serve a questo ma non è la strada verso la perfezione. I maestri non sono quelli che non soffrono mai e non si arrabbiano mai, l'amore non è dire sempre si e accogliere tutto. Ancora ci si confonde facilmente perché agisce proprio quel bimbo che si aspettava che i genitori fossero perfetti e ne aveva così bisogno che non può accettare che non sia così e proietta questa storia sugli altri, sul governo, sul datore di lavoro, sul terapeuta, sui guru, sui falsi maestri e miti che mettiamo sul piedistallo e idolatriamo aspettando il momento di ucciderli.

 

Usciamo dall'illusione. L'Amore è severo, spesso e volentieri, perché altrimenti non educherebbe. Ci si confonde con il buonismo che sempre il bimbo ha bisogno di ricevere, ma non è reale. Bert Hellinger, nelle costellazioni famigliari, definisce gli ordini dell'amore, ovvero delle regole attraverso le quali l'amore può fluire nel Mondo, ma senza il rispetto di questi binari, non è possibile. Nessuno ci salva dal nostro baratro interiore e noi non possiamo salvare nessuno da esso! Anche se il nostro bisogno è di tenere vicine le persone che amiamo e di raggiungere uno stato di fusione piacevole, dobbiamo accettare che da adulti questo è possibile solo con pochi e solo rispettando lo spazio e i tempi degli altri, dopo aver accettato, compreso e rispettato i nostri. Altrimenti staremo forzando noi stessi e le situazioni ad essere come abbiamo bisogno noi e questa non è la realtà. 

 

La luna piena in pesci del 20 settembre ci porta in contatto con le nostre paure più profonde, facendo emergere il dramma delle nostre illusioni, di ciò che non possiamo e riusciamo ad accettare. Ci apre una porta verso la compassione dei drammi umani, l'energia cristica, l'unica che può farci superare tutta la bruttezza umana. Ma come si sviluppa la compassione?

 

E' il principio dell'empatia per eccellenza: non potrò accogliere e comprendere DENTRO DI ME (che non vuol dire permettere tutto al di fuori) l'altro/a se non entro nel mio dramma interiore, sentendolo, solo allora, posso comprendere come mai gli altri fanno o sentono o agiscono in un certo modo. Io ringrazio il COVID per questo. Mi ha dato una grande lezione di compassione durata quattro mesi, la più grande della mia vita. Ho compreso cosa c'è dietro al terrore di morire, stare male, perdere i propri cari e non avere strumenti per attraversare questo dramma. Ed ero presa da una egregora che mi attraversava e voleva dominare i miei pensieri. Ma io ho usato tutti gli strumenti che ho....e ne ho tanti... ma gli altri che non li hanno?

 

Comprensione per il dramma altrui non vuole dire che accettare la loro cattiveria, questo non è amore. AMARSI è l'unica via per entrare nell'energia spirituale più elevata, significa anche rispettare se stessi e dare e chiedere rispetto fuori. Una volta che ti ami, le leggi dell'amore sono parte della tua vita, del tuo spazio che costruisci e delle persone che fai entrare. Ma se continuo a giudicarmi e vedermi a metà, perché le bruttezze non le accetto, come posso veramente fare il cammino della verità che è lo stesso del cuore? 

 

L'amore è verità. Lo Spirito è verità. E la verità include le bruttezze umane che al momento sono enormi e tutte evidenti. Ma solo guardando la verità ci risvegliamo. Solo sublimando il dramma umano, diventiamo Umani con la U maiuscola. Altrimenti rimaniamo allo stato di sopravvivenza, quello degli animali che almeno sono molto più rispettosi delle leggi naturali di noi umani e fluiscono con esse al contrario di noi.

 

Allora.... usciamo dal pretendere il Mondo ideale e perfetto e iniziamo a guardare ciò che è vero. Solo così inizieremo la strada verso la vera libertà, a costruire un mondo migliore, a conoscere cos'è davvero l'amore. Tutt'altro che buonismo.

 

Abbiamo bisogno di fede perché se entriamo in questa guarigione collettiva che è possibile, evidentemente, solo per la minoranza, possiamo davvero fare la differenza nelle nostre vite. Da fine dicembre Giove in pesci ci farà entrare in questo spazio di grande fede, ma senti che esiste qualcosa di più grande che guida tutto questo? Lo senti che ti accompagna e ti avvolge? Gli permetti di esistere insieme a te? Ti ricordi che lo Spirito e quindi, l'energia divina può manifestarsi nel Mondo solo attraverso di te? Sei tu l'alchimista che trasforma l'energia in materia e solo tu puoi decidere la forma che gli dai. L'energia è sempre la stessa cambiano i contenitori e i tubi che la portano qui. Ecco che diventa estremamente importante come pensi, agisci, senti. Se non elabori i drammi interiori sarai un canale che porterò materia distorta, illusa, separata. Attenzione perché ora è molto facile vedere luce dove c'è ancora più ombra e nutrirla pensando di starti liberando ma non è così.

 

Sono tempi duri ma qui, l'unica via, è la via di Jeshua. Questo movimento è un forte fortissimo spostamento verso ciò che predicava in origine e ciò che ha mostrato di poter fare appartiene a ogni essere umano. L'energia dei pesci è la sua energia e se non viene distorta ci porta una grande guarigione dentro.

 

Buona Luna e buon risveglio.

 

Francesca Ollìn

 

*copia consentita con citazione della fonte e rispettandone la forma integra 

 

www.semidiluceblu.it

 

www.aomiaccademia.it

 

 

Il Cd “L’Alchimia del Cuore” con 13 meditazioni guidate e musica fatta col cuore in vendita con spedizione scrivere a semidiluceblu@gmail.com