PLENILUNIO IN GEMELLI: RICORDA CHI SEI - OLLìN

Mentre ti sposti tra gli estremi, mentre ti immergi nelle forme, mentre ricerchi negli altri un caldo abbraccio, mentre lotti per appartenere perché così credi di aver diritto ad esistere, mentre combatti per dimostrare che ci sei e vali, esiste un piano dove tutto questo sfuma e si dissolve. Mentre continui a separarti, esiste uno spazio dove sei sempre stato UNITO. Quelle barriere sono di una forma, che ti serve per stare qui. Essere umano è il tuo compito ora, ma se ti perdi nell'umanità, se ti identifichi e dimentichi chi sei, allora il dolore sarà sempre più forte. Tutto sembrerà distruggerti, schiacciarti, annientarti. Tutto starà confabulando contro di te e sarà un inferno continuo di dolore.

 

Ricordati Chi Sei. Non sei forma, non sei nome, sei il tutto, un frammento di stelle e di universo, dentro un illusione finita e temporanea, dove sembra che hai perso l'amore. 

Ricordati Chi Sei. Non sei parte di nulla, ma sei tutto. L'Universo ti appartiene perché tu sei lui. Lascia andare ciò che ti separa da questo spazio infinito dove nemmeno la morte esiste. Sono solo vestiti che quando si rompono devono essere cambiati. Sono solo momenti che ti servono per ricordarti, anche nel luogo più lontano, che non sei tutto questo, ma puoi accoglierlo e attraversarlo.

Ricordati Chi Sei. Ora in questa umanità che ha bisogno di ricordare di essere Anima senza forma, ma di puro AMORE, hai bisogno di portarvi la forza di esso, quella che rompe le barriere sicure ma che ti apre al grande dono che sei.

 

Lasciare andare le identità è doloroso per la personalità. Essa ha costruito tutto questo per te, per amore di te, per proteggerti. Ma quanto ancora devi essere protetto? Quanto ancora devi difenderti? Puoi attraversare qualunque cosa perché sei fatto di stelle, perché hai risorse infinite di cui ti sei dimenticato. Ricorda..... e per ricordare devi vivere l'esperienza del morire. Ecco perché la morte è così benedetta in questa Terra, ti chiama, ti parla, ti insegna la VITA.

 

Quanto ancora voi controllare gli eventi? Quanto ancora ti vuoi identificare in una forma che ti fa sentire che vali e che puoi esistere? Lo sai che tu SEI e questo ESSERE viene amato continuamente. Ma quanto sai far entrare l'Amore? Se non lo hai imparato da piccolo, lo starai distorcendo anche ora ed ecco perché sei qui, nel Pianeta dell'amore, perché ti sei dimenticato, perché se qui lo ricordi, ritornerai unito per l'eternità. Sono servite così tante vite, che ora, in questa occasione planetaria, non puoi sbagliare. Quante volte hai dovuto vivere questo? Quante volte si è ripetuto l stesso schema di dolore? Quanto ancora sceglierai di non lasciarlo morire?

 

Abbi fede nell'Anima tua che è amore. Abbi fede che tutto questo è costruito per portarti a casa. NOI e loro è un eufemismo, veniamo tutti dalla luce, ma il dolore, non elaborato, ti acceca caro UMANO che dimentichi chi sei. Pensi che non ce la farai a reggere tutto questo? Ti sbagli....sei stato creato apposta, hai risorse che si risvegliano nell'esperienza, nella selva oscura, ecco perché l'ombra è così importante, non ci sarebbero capacità straordinarie come quelle latenti dentro di te.

 

Stamane domenica 19, alle 5.37 la Luna Piena in Gemelli ti ricorda ed espande un contatto straordinario con la tua origine. Il Centro della Galassia dove il Sole sta transitando è aperto ed espanso per farti sentire, ricordare che nel dolore ritrovi una porta aperta di ritorno a casa, perché è la feritoia, la spaccatura che la tua personalità lascia aperta sull'Anima. Che nessuno ti ha mai abbandonato se non te stesso, dimenticandoti chi sei. Che tu sei GIOIA e PACE. Anche se ti sembrano parole lontane e sconosciute, allora sappi che è tempo di tornare a casa.

 

Non cercare fuori, lasciati espandere dentro. 

 

In questi giorni fino a Natale, trova uno spazio di silenzio per ascoltare i messaggi che Anima ha per te. Lei è il contatto con CASA, lei è il ponte che unisce l'umano allo Spirito e lo rende Umano, lo rende un cuore pieno di risorse per attraversare qualunque cosa si presenti, perché in ognuna di quelle cose, ritroverà un insegnamento che ha deciso di ricevere. Non c'è nulla di sbagliato in te. E nemmeno nella realtà fuori. Anima lo sa. Allora chiedi a lei di portarti, di prenderti per mano, di mostrarti la via del ricordo di te.

 

Noi siamo canali e il nostro compito è portare lo Spirito nella materia.

 

Buoni giorni di connessioni straordinarie.

 

Francesca Ollìn

www.ollinsemidiluceblu.it


Copia consentirà solo con citazione della fonte